TwitterFacebookGoogle+

Mafia: 5 arresti tra cui il figlio dell'autista di Riina, colpo a Cosa Nostra grazie a un pentito

Duro colpo a Cosa Nostra a Palermo grazie a un nuovo pentito, Sergio Macaluso, uno dei capi del mandamento di Resuttana, in carcere da due anni. Le sue confessioni ai magistrati della Dda di Palermo hanno fatto scattare un fermo per cinque boss tra cui Giuseppe Biondino, il figlio di Salvatore, l’autista di Riina. Ufficialmente, era solo il gestore di un’agenzia di pubblicità, la “MP”, in realtà curava diversi affari per conto del clan che opera nel centro di Palermo. Biondino è accusato di essere il nuovo capo del mandamento di Resuttana, clan colpito nelle scorse settimane con un blitz che ha portato all’arresto di una trentina di persone. In carcere è finito anche Francesco Lo Iacono, nipote del boss Francesco Lo Iacono, storico capomafia di Partitico. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.