TwitterFacebookGoogle+

Mafia Capitale: procura, no alla richiesta di patteggiamento per Buzzi

(AGI) – Roma, 8 set. – Niente da fare per Salvatore Buzzi. Come era nelle previsioni, la procura di Roma ha detto no alla richiesta di patteggiamento della pena (3 anni e 9 mesi) avanzata nei giorni scorsi dal presidente della cooperativa ’29 giugno’, in carcere dallo scorso dicembre e in attesa di essere processato il 5 novembre prossimo assieme a 58 imputati nell’ambito dell’inchiesta su ‘Mafia Capitale’. Il parere negativo espresso dai pm Paolo Ielo, Luca Tescaroli e Giuseppe Cascini, titolari dell’indagine coordinata dall’aggiunto Michele Prestipino, era di fatto scontato, considerato che una prima richiesta di patteggiamento (a 3 anni e mezzo) proposta da Buzzi a giugno non aveva avuto seguito. Buzzi, considerato dai magistrati il capo, assieme all’ex Nar Massimo Carminati, di un’associazione per delinquere aggravata dal metodo mefioso, deve rispondere di numerosi episodi di corruzione, turbativa d’asta e intestazione fittizia di beni. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.