TwitterFacebookGoogle+

Maggie MacDonnell è la Global Teacher 2017

Maggie MacDonnell è cresciuta nelle zone rurali della Nuova Scozia e dopo la laurea, ha trascorso cinque anni di volontariato e di lavoro nell’Africa subsahariana, in gran parte nel campo della prevenzione dell’HIV / AIDS. Dopo aver completato il suo Master ha trovato il suo paese che stava cominciando a svegliarsi dopo i decenni di abusi che i popoli indigeni canadesi hanno vissuto. Ha cercato opportunità di insegnare comunità indigene in Canada e per gli ultimi sei anni è stato un insegnante in una fly-in Inuit villaggio chiamato Salluit, oltre il Circolo Polare. E’ la seconda comunità più settentrionale Inuit in Quebec, con una popolazione di poco più di 1.300 persone. Non può essere raggiunto dalla strada, ma solo per via aerea. In inverno le temperature sono meno 25C. Nel 2015 ci sono stati sei suicidi di giovani maschi tra i 18 ed i 25 anni.

A causa delle condizioni difficili, c’è un turnover molto alto di insegnanti. Questo è un ostacolo significativo alla formazione nella regione artica. Molti insegnanti lasciano il loro posto a metà dell’anno, e molti chiedono un permesso di stress. La sua scuola attuale non ha Principal, che ha lasciato dopo sei settimane: in congedo stress.

Ci sono questioni di genere enormi nella regione Inuit di Nunavik dove gravidanze in età adolescenziale sono comuni, alti livelli di abusi sessuali esistono, e ruoli di genere spesso onere giovani ragazze con grandi compiti domestici. Maggie quindi ha creato un programma di vita specifico per le ragazze che ha visto un miglioramento del 500 per cento nell’iscrizione delle bambine nei programmi di abilità di vita che erano stati dominati da ragazzi. Questo include garantire più di $ 30.000 nel finanziamento per preparare pasti caldi per la comunità. Ha anche creato una partnership con il nido, dove i suoi studenti avrebbero lavorato nelle aule con i lavoratori di cura di giorno con esperienza. Avrebbero potuto acquisire una preziosa sul tutoraggio di lavoro e migliorare la loro comprensione di educazione della prima infanzia. Maggie anche assicurato oltre $ 20.000 per un programma di nutrizione a scuola dove gli studenti a prepararsi spuntini sani per i loro compagni.

Inoltre, nelle zone di alta deprivazione, l’isolamento e risorse limitate, gli adolescenti si riducono spesso a bere e fumare. Alto anche il ricorso ai farmaci e l’autolesionismo, come forme di fuga e liberazione. Ha quindi rapidamente istituito un centro fitness che è diventato un centro per giovani e adulti nella comunità locale che stanno abbracciando uno stile di vita più sano. 

L’intero approccio di Maggie è stato di trasformare gli studenti da “problemi” a “soluzioni” attraverso iniziative quali “atti di bontà”, che ha notevolmente migliorato la frequenza scolastica. Esempi specifici includono: l’esecuzione di una cucina comunitaria, frequentando il suicidio formazione prevenzione e escursioni a piedi attraverso i parchi nazionali per comprendere la gestione ambientale. Inoltre, i suoi studenti, nonostante le loro sfide, hanno fundraised oltre $ 37.000 per prevenzione del diabete. Maggie è stato anche un genitore adottivo temporaneo nella comunità, tra cui alcuni dei suoi studenti.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.