TwitterFacebookGoogle+

Malaysia: inondazioni-record, arrivo premier non placa rabbia

(AGI) – Pengkalan Chepa (Malaysia), 27 dic. – In Malaysia, e’ arrivato a 160mila il numero degli sfollati per le inondazioni, le peggiori da decenni; e i morti sono gia’ almeno 8. Le squadre di soccorso faticano a raggiungere le aree inondate, nel settore nord-orientale del Paese, e l’arrivo in loco del premier, Najib Razak, non e’ bastato a placare la rabbia di chi accusa il governo di aver reagito troppo lentamente. Razak e’ rientrato precipitosamente da una vacanza alle Hawaii, ma le foto di lui che gioca a golf con il presidente Barack Obama, proprio mentre il Paese ‘affogava’ sotto le precipitazioni, non hanno giovato alla sua immagine. La Malaysia e’ nel pieno della stagione monsonica, che di solito si conclude a marzo e quest’anno le piogge sono state particolarmente pesanti. E intanto le previsioni meteo avvertono che non ci sara’ tregua, almeno per ora, per gli Stati piu’ colpiti di Kelantan, Terengganu e Pahang. Anche il vicepremier Muhyiddin Yassin ha dovuto ammettere che gli sforzi dei soccorsi sono rallentati dall’interruzione di energia elettrica e dal fatto che molte strade sono state letteralmente cancellate. Il Kelantan -una delle aree piu’ colpite dalla calamita’, che tra l’altro e’ guidato dal Partito islamico Pan-Malese, all’opposizione nel governo centrale, e’ una delle aree piu’ povere del Paese. E dall’alto, la zona della capitale, Hota Maharu, sembra un gigantesco lago melmoso, con una fila dopo l’altra di tetti semicoperti dalle acque torbide. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.