TwitterFacebookGoogle+

Maltrattava i pazienti, nei guai il sacerdote direttore del centro per anziani di Forlì

Pubblicato il 27/09/201 –

Maltrattavano gli anziani ospiti della struttura religiosa-socio assistenziale “Opera San Camillo” di Predappio (Forlì-Cesena). Il direttore del centro, un sacerdote di 60 anni, e la sua più stretta collaboratrice, una quarantenne, sono stati oggetto di un’ordinanza cautelare di sospensione dell’esercizio del pubblico servizio. Sono ritenuti responsabili in concorso del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani pazienti. Le indagini sono state condotte dai poliziotti dalla Squadra Mobile di Forlì e del Servizio Centrale Operativo.

«Gli anziani erano legati per ore, dai polsi, dalle caviglie o dall’addome a letti, sedie, termosifoni e divani, impossibilitati a muoversi liberamente o ad andare in bagno», si legge in una nota della polizia. I due sono stati ritenuti responsabili, in concorso, del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani pazienti. I due indagati avrebbero optato per queste forme di contenimento dei pazienti al fine di «sopperire alla carenza di personale specializzato e adibito all’assistenza socio-sanitaria».

Gli agenti hanno sequestrato numerose cartelle cliniche, sono stati perquisiti tutti i locali della struttura. La polizia, inoltre, ha provveduto a far nominare immediatamente un nuovo direttore della struttura.

http://www.lastampa.it/2017/09/27/italia/cronache/maltrattava-i-pazienti-nei-guai-il-sacerdote-direttore-del-centro-per-anziani-di-forl-OCq6yOWOYDaTnMxSxoysdP/pagina.html

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.