TwitterFacebookGoogle+

Mangiò cuore di un soldato siriano, ucciso comandante jihadista

Beirut – Il jihadista siriano, che tre anni fa era apparso in un orripilante video mentre tagliava e mangiava il cuore di un soldato del regime di Damasco, ha trovato lui stesso la morte, ucciso da un gruppo rivale nella provincia di Idlib. Lo ha reso noto l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Conosciuto con il nome di battaglia di Abu Sukkar, l’uomo era entrato un anno fa nella fila qaediste nel Fronte al-Nusra, il ramo siriano di al-Qaeda. Secondo l’ong, e’ stato ucciso i un regolamento di conti tra al-Nusra, che e’ in una posizione dominante nella zona, e altri gruppi islamisti.

Nel maggio del 2013, il video che lo mostrava mangiare il cuore di un soldato scateno’ un’ondata di indignazione: Abu Sukkar, che all’epoca militava in una brigata dell’Esercito Siriano Libero, nella provicnia centrale di Homs, aveva giustificato il suo gesto presentandolo come una vendetta contro gli abusi del regime.  (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.