TwitterFacebookGoogle+

Manuel Foffo al suo avvocato, sono morto dentro

Roma – Aveva appena confessato al padre il brutale omicidio avvenuto il giorno prima nella casa al quartiere Collatino. Poi Manuel Foffo, che assieme a Marco Prato ha ucciso il 23enne Luca Varani, si e’ rivolto al suo difensore: “Avvocato, sono morto dentro… Aiutami a spiegare questa storia”. E oggi proprio l’avvocato Michele Andreano ha rivelato ai giornalisti alcuni dettagli del suo incontro con Foffo: “Gli ho consigliato subito di costituirsi, cosa che aveva fatto anche il padre. In quel momento, forse, il ragazzo era ancora sotto l’effetto di stupefacenti ma sara’ un accertamento medico a stabilirlo. In ogni caso, Manuel si e’ pentito di quanto accaduto, lo ha detto subito a me, al magistrato e al maresciallo che lo ha arrestato. In un primo momento il padre non riusciva a credere a quello che il figlio gli stava dicendo”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.