TwitterFacebookGoogle+

Martina blocca polemiche Expo "governo lavora per i 60 milioni"

(AGI) – Milano, 22 dic. – Non c’e’ nessuna responsabilita’ del governo nella mancata erogazione da parte della Provincia di Milano della sua quota in Expo Milano 2015, eppure l’esecutivo sta “lavorando seriamente” per coprire i 60 milioni mancanti. Il ministro all’Agricoltura, Maurizio Martina, ha voluto richiamare l’attenzione sullo sforzo che il suo ministero, insieme a quello dell’economia e quello dei Trasporti, sta mettendo in campo, anche per frenare le polemiche sui presunti ritardi con cui si starebbe mantenendo la promessa dell’erogazione dei fondi. “Stiamo cercando di risolvere un problema che non abbiamo generato noi – ha detto Martina -. Io polemiche non ne voglio fare – ha aggiunto alludendo all’avvertimento arrivato da Roberto Maroni che ha promesso di non versare la quota della Regione se manchera’ la copertura di quella della Provincia -: ribadisco che il governo se ne fara’ carico. Se ci sono istituzioni che vogliono far polemica si accomodino, io dico anche se loro hanno i 60 milioni, ce li mettano”. Martina ha spiegato che tra la volonta’ di coprire i 60 milioni e il riuscire effettivamente a farlo ci sarebbero “alcuni aspetti tecnico-giuridici che stiamo cercando di gestire in queste ore”. In particolare, il ministro ha spiegato che si e’ a lavoro per dare applicazione alla norma generale (vale a dire il comma 101 della legge di stabilita’ del 2014) che ha istituito il fondo infrastrutture per Expo. “L’applicazione concreta della norma – ha aggiunto – non e’ passaggio di poco conto. E’ un lavoro fatto in punta di diritto, fatto con grandissima serieta’ da parte di governo che si sta completando in queste ore. Se invece si vuole chiudere definitivamente questa cosa, io assicuro che governo ci sta lavorando seriamente. Ma voglio anche chiarire che se si guarda a quanto lo Stato ha contribuito all’evento Expo, si scoprira’ che non e’ mancato un euro degli impegni assunti. E questo – ha concluso – vale anche per i governi precedenti”. Sotto il profilo delle tempistiche, Martina ha chiarito che “sono legate a questi approfondimenti. Potrebbe essere di qui a qualche giorno, come a qualche settimana”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.