TwitterFacebookGoogle+

Massacrato a Roma: pm, omicidio premeditato e aggravato da crudeltà

Roma – Quello di Luca Varani è stato un omicidio premeditato, aggravato dalla crudeltà, dalle sevizie e dai futili motivi. Ne è convinto il pm Francesco Scavo che ha chiesto in giornata al gip Riccardo Amoroso di convalidare l’arresto e di emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Manuel Foffo e Marco Prato, i due amici trentenni accusati di aver massacrato il ragazzo di 23 anni venerdì mattina in un’appartamento del quartiere Collatino dopo un party di alcune ore a base di cocaina e alcol. A confessare ai carabinieri il delitto è stato Foffo che sabato mattina, ai funerali dello zio, si era confidato con il padre raccontandogli quanto accaduto ore prima.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.