TwitterFacebookGoogle+

Mattarella: le toghe hanno il diritto di associarsi liberamente

Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, difende il diritto dei magistrati ad associarsi: “Il diritto ad associarsi liberamente – ha detto il presidente della Repubblica, parlando al Quirinale ai magistrati ordinari in tirocinio – costituisce una condizione preziosa da difendere contro ogni tentativo di indebita intromissione”. Avverte comunque Mattarella: “Occorre naturalmente evitare che l’aggregazione associativa basata su autentiche opzioni culturali e valoriali possa trasformarsi in corporativismo o peggio ancora in forme di indebita tutela se non di ingiustificato favore basate sul mero mortificante criterio di appartenenza”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.