TwitterFacebookGoogle+

Mattarella, non vogliamo e non possiamo dimenticare Regeni

Roma – “Non vogliamo e non possiamo dimenticare la passione” di Giulio Regeni “e la sua vita orribilmente spezzata. Fare memoria e’ un atto di pace che, sono convinto, aiutera’ queste giornate di Assisi a produrre buoni frutti”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio al direttore del Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, Flavio Lotti, in occasione del Meeting nazionale delle scuole per la pace, la fraternita’ e il dialogo.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.