TwitterFacebookGoogle+

Mattinata di paura in Francia. Cosa è successo a Mont-Saint-Michel

Mattinata di paura a Mont-Saint-Michel, nel nord-ovest della Francia, dopo che una guida turistica ha avvertito i gendarmi di aver sentito un uomo minacciare le forze dell’ordine. In uno dei luoghi simbolo della cristianità e di un Paese già duramente colpito dal terrorismo, è immediatamente scattata l’allerta con l’ordine di evacuazione del paesino e i turisti invitati ad andare via e i residenti a restare in casa. Appena un mese fa un terrorista aveva colpito un altro gioiello medievale francese, Carcassonne​, facendo tre morti.

Dopo più di quattro ore, il prefetto della regione della Manica, Jean-Marc Sabathé, ha spiegato di avere “la quasi certezza che il sospetto non si trovi più” sull’isolotto della Bretagna patrimonio dell’Unesco e alle 14 c’è stata la riapertura al pubblico. Nel frattempo sono proseguite le ricerche per l’uomo tra i 20 e i 30 anni con maglietta bianca e pantaloni neri, di cui la polizia ha anche una fotografia, con 50 agenti che perquisivano casa per casa. “Tutte le abitazioni sono state perquisite”, ha riferito il prefetto, “allargheremo le ricerche ed esamineremo i video di sorveglianza”.

È ancora caccia al sospetto

L’allarme era scattato alle 7.45 del mattino su un bus-navetta diretto a Mont-Saint-Michel, quando una guida turistica ha avvertito la gendarmeria che lungo il tragitto un uomo aveva espresso propositi minacciosi verso poliziotti e gendarmi. Inizialmente il sospetto è stato seguito tramite il sistema di video-sorveglianza della polizia municipale e con gli elicotteri, ma poi se ne sono perse le tracce. Si sa che in seguito avrebbe avuto una violenta discussione con il gestore di un caffè che gli ha negato il permesso di esibirsi davanti al suo locale e che avrebbe lanciato nuove minacce verso le forze dell’ordine.

L’isola di Mont-Saint-Michel, che con il suo straordinario monastero medievale e il chiostro a 80 metri d’altezza attira più di due milioni di visitatori l’anno, si trova un chilometro al largo della costa della Normandia. La Francia ha subito un’ondata di attacchi terroristici dal 2015 che ha causato oltre 240 morti.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.