TwitterFacebookGoogle+

Maturità, dopo 'quizzone' maratona di studio per gli orali

Roma – Maturita’ 2016, anche il temuto ‘quizzone’ è archiviato. La fatidica prova scritta multidisciplinare è passata per molti dei 500.000 studenti che vi sono cimentati oggi senza particolare apprensione. Complice l’aiuto dei molti insegnanti che in qualche modo erano riusciti a far trapelare alle classi le materie e in alcuni casi anche le tracce d’esame (a differenza dei primi due scritti, la terza prova è elaborata dalle commissioni d’esame e non dal Miur). In tanti comunque hanno dovuto affrontare il test ‘al buio’, facendo affidamento solo sull’effettiva preparazione e senza ‘aiutini’. Ansie e frustrazioni per la giornata che chiude le prove scritte hanno trovato terreno fertile sui social.

 

Sono sopravvissuta alla #terzaprova e non ho lasciato neanche una domanda in bianco

Posso fare tutto nella vita

— unaware. (@ChiababaKedavra) 27 giugno 2016

 

In pole position su Twitter la famosa frase di Socrate ‘So di non saperè, la piu’ gettonata per descrivere lo stato d’animo di molti maturandi. “Sono stranamente soddisfatta (a parte matematica) #terzaprova #capacehosbagliatotutto”, cinguetta una studentessa, e c’è chi tweetta: “Boh dai, mi aspettavo molto peggio #terzaprova”. 
Ma c’è anche a chi la terza prova non è andata esattamente come sperava: “Se mi fossi ricordata qualcosa anche di diritto sarebbe anche andata bene la #terzaprova”, dice qualcuno. E qualcun’altro gli fa eco: “Reduce dalla #terzaprova non so se viva o morta. Ovviamente cosa vanno a chiedere?Quell’argomento scrauso che ‘TANTO NON CHIEDERA’ MAI'”. 
Malesseri e frustrazione a parte, con oggi si archivia la fase ‘scritti’ e ci si proietta verso gli orali: “Ho finito anche la terza prova. Scritti andati sento gia’ la liberta’ addosso”, tweetta qualcuno interpretando lo stato d’animo dei piu’. 

 

HO FINITO ANCHE LA TERZA PROVA
SCRITTI ANDATII
SENTO GIÁ LA LIBERTÀ ADDOSSO#MATURITA2016#TERZAPROVA

— ⠀ (@kidralien) 27 giugno 2016

 

L’ultimo scritto è strutturato in maniera diversa, ha una durata differente e l’obiettivo di “accertare le conoscenze, competenze e capacita’ acquisite dal candidato, nonche’ le capacita’ di utilizzare e integrare conoscenze e competenze relative alle materie dell’ultimo anno di corso, anche ai fini di una produzione scritta, grafica o pratica”. Sei le tipologie di scelta da parte della commissione: trattazione sintetica (5 quesiti, anche a carattere pluridisciplinare); quesiti a risposta singola (10-15 quesiti su argomenti riguardanti una o piu’ materie); quesiti a risposta multipla (da 30 a 40: si deve scegliere l’opzione corretta tra le diverse riposte presentate); problemi a soluzione rapida (non piu’ di 2); analisi di casi pratici e professionali (prova pensata per gli istituti professionali e tecnici); sviluppo di un progetto (sempre per gli istituti tecnici e professionali). (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.