TwitterFacebookGoogle+

Meccanismo molecolare permette a spermatociti di ripararsi

(AGI) – Barcellona, 24 apr. – Scoperto il meccanismo che regola
negli spermatozoi la riparazione del Dna. A scoprirlo un gruppo
di ricercatori dell’Universita’ Autonoma di Barcellona che
hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche sulla rivista
Plos Genetics. Nel corso di esperimenti condotti con i topi
geneticamente modificati, i ricercatori hanno osservato che
quando la proteina ATM viene eliminata, o la sua attivazione e’
ridotta, gli spermatociti (precursori degli spermatozoi) che
presentano rotture nel genoma non bloccano il loro ciclo
cellulare e quindi non hanno la capacita’ di progredire piu’
del normale, dato che essi non riparano correttamente il loro
DNA. Pertanto, la ricerca mostra che queste mutazioni che
influenzano il percorso di segnalazione che dipende dalla
proteina ATM, nonche’ i farmaci che inibiscono la funzione di
questo percorso di segnalazione come alcuni farmaci
anti-tumorali, potrebbero produrre problemi di infertilita’
nell’uomo. Inoltre la scoperta permettera’ di approfondire i
meccanismi che regolano la formazione dei gameti (ovuli e
spermatozoi). E’ noto che la proteina ATM e’ una delle
principali proteine ??coinvolte nella riparazione del DNA in
cellule somatiche (qualsiasi cellule che fanno parte del nostro
organismo, tranne per le cellule germinali). Questo studio
mostra che nel caso particolare di cellule meiotiche come gli
spermatociti, il percorso di segnalazione della proteina ATM
partecipa anche nel sistema di controllo della progressione del
ciclo cellulare in risposta al danno del DNA, qualcosa che fino
ad ora era sconosciuto. La riproduzione sessuale richiede la
fusione di due gameti (ovuli e spermatozoi) che combinano il
loro materiale genetico per produrre un embrione. Pertanto, il
numero di cromosomi di queste cellule deve essere dimezzato
attraverso una divisione cellulare specializzata chiamato
meiosi. All’inizio della meiosi, cellule germinali generano
intenzionalmente piu’ rotture della doppia catena lungo
l’intero genoma. La riparazione di tali rotture del DNA,
attraverso un processo chiamato ricombinazione omologa,
permette ai cromosomi omologhi di accoppiarsi e garantire una
separazione bilanciata durante la divisione meiotica ed evitare
cosi’ la formazione di gameti con un numero errato di cromosomi
che potrebbero provocare anomalie cromosomiche, o aborti
spontanei. Poiche’ questi errori riparazione a rottura del DNA
possono generare instabilita’ nel genoma, il processo di
riparazione delle rotture e’ altamente regolato. E’ pertanto
essenziale che vi siano meccanismi di controllo in grado di
rilevare gli errori in questo processo e di arrestare il ciclo
cellulare allo scopo di consentire alla cellula di riparare le
rotture o, se non e’ possibile, di eliminare la cellula
danneggiata.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.