TwitterFacebookGoogle+

Medicina e il test maledetto: ​offesi i pastafariani

Una domanda sulla chiesa i cui fedeli indossano lo scolapasta fa infuriare gli adepti.

Roma – Dopo la Grattachecca della Sora Maria c’è la Pastafarianofobia . Ma che cosa hanno in testa i cervelloni che compilano le domande per i test di accesso universitari? In particolare quei buontemponi che escogitano idee meravigliose per i quesiti di Medicina e Professioni sanitarie.

Questa volta sembrava filato tutto liscio e invece ora si scopre che una delle domande ha provocato la reazione indignata di una Chiesa e dei suoi fedeli: i Pastafariani, che hanno protestato scrivendo una lettera al ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, accusata appunto di Pastafarianofobia . Chi sono i pastafariani? Per evitare di offenderli riprendiamo la definizione che danno di loro stessi: «La Chiesa pastafariana italiana è un’associazione religiosa. Le origini del pastafarianesimo sono antichissime ma in tempi moderni la nostra religione si è diffusa a partire dalle rivelazioni del Profeta Bobby Henderson». Henderson è uno studioso di fisica americano che una decina d’anni fa, come provocazione, in polemica con l’insegnamento del Creazionismo scrisse alla commissione scolastica del Kansas chiedendo di insegnare anche il Pastafarianesimo. Un culto dove l’Universo è creato da un Mostro di Spaghetti Volante. L’idea è piaciuta, ha raccolto seguaci in tutto il mondo fino ad arrivare alle domande per i test di Medicina.

Nonostante sia lecito presupporre che i candidati italiani non avessero mai sentito parlare del Pastafarianesimo, che non si capisce che cosa possa avere a che fare con un futuro medico, i compilatori dei test hanno ritenuto una bella idea infilare in una domanda la definizione di una Chiesa i cui fedeli indossano lo scolapasta. Un paio di anni fa la domanda sui gusti di granitina venduti nel chiosco della Sora Maria, ben noto agli studenti romani, aveva suscitato in un primo momento ilarità tra i concorrenti poi trasformatasi rapidamente in rabbia all’idea che un futuro medico fosse giudicato su un simile argomento. Quest’anno sembrava non si fosse arrivati a simili vette di genialità ma invece non vi è alcun dubbio che la domanda sulla Chiesa Pastafariana possa superarle tutte soprattutto per la reazione provocata fra i suoi fedeli in rivolta perché, come spiegano nella lettera al ministro, nella domanda che cita la religione Pastafariana «le uniche opzioni disponibili per descriverla sono «parodistica (e questa era la risposta esatta, ndr ), pudica, faziosa, parossistica, miliare». Nella lettera i pastafariani spiegano che sono stati molti loro fedeli a denunciare «questo increscioso esempio di intolleranza religiosa» e spiegano di non poter accettare di «essere derisi con aggettivi gratuitamente umilianti». Non solo. I pastafariani si chiedono dove il ministero abbia raccolto informazioni sulla Chiesa pastafariana, dimostrando evidentemente di aver fonti poco attendibili, e concludono chiedendo «le scuse ufficiali del ministero e di chi ha redatto la parte di “logica” dei test di Medicina». Scuse che riteniamo dovute a tutti gli aspiranti medici, comunque.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/domanda-sulla-chiesa-i-cui-fedeli-indossano-scolapasta-fa-in-1169925.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.