TwitterFacebookGoogle+

Meno soldi ai politici, in Aula arriva Grillo

Roma – “Martedì tutti a Montecitorio”, ‘urlava’ ieri dal suo blog Beppe Grillo invitando militanti e simpatizzanti a raccogliersi nel piazzale davanti al Palazzo dove oggi pomeriggio alle 15 inizia la ‘vera’ battaglia tra M5S e Pd sui tagli ai costi della politica. Un assaggio dello scontro si è avuto già ieri, con linizio dell’iter alla Camera del dl Lombardi che chiede di dimezzare le indennità lorda mensile dei parlamentari, che passerebbe così dagli oltre 10.000 euro attuali a 5.000. A fare il tifo per i grillini ci sarà probabilmente anche lo stesso Grillo, presente in Aula nella tribuna riservata al pubblico. Il momento clou sarà intorno alle 15: la proposta di legge (che secondo i pentastellati farebbe risparmiare circa 87 milioni di euro ai cittadini) a prima firma Roberta Lombardi è al quarto punto del calendario dei lavori. Sarà quella l’occasione per Beppe Grillo di incitare i suoi. Ma il Pd è pronto alla controffensiva, che prevede anche la richiesta di rinvio del testo in commissione, visto che è approdato in Aula senza aver terminato il suo iter. 

Stipendi deputati, ecco come funziona ora

Le altre forze di opposizione hanno preannunciato proprie proposte sul taglio dei costi della politica (FI è per legare l’indennità all’ultimo stipendio prima delle elezioni, il Carroccio propone 6 giorni massimi di assenza e poi dimissioni) e il clima potrebbe surriscaldarsi. Il Pd si attende lo scontro in Assemblea, e intanto rilancia la proposta avanzata dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di legare lo stipendio dei parlamentari alla effettiva presenza in Paralmento, così da ‘punire’ gli assenteisti, forte del dato sulla presenza assidua dei parlamentari dem (risultati i più stakanovisti sia alla Camera che al Senato).

Presenti-assenti, lo ‘statino’ dei parlamentari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.