TwitterFacebookGoogle+

Meridiana: accordo preliminare ma ancora nodi da sciogliere

(AGI) – Roma, 28 apr. – Meridiana e tutte le organizzazioni sindacali di categoria, a eccezione della Usb, hanno firmato ieri, dopo quasi otto ore di trattativa, una nota congiunta che prevede una sostanziale condivisione della bozza di accordo quadro precedentemente individuato al ministero dello Sviluppo economico. La bozza di intesa, riferiscono fonti sindacali, prevede principalmente un anno di cassa integrazione straordinaria per i 1.330 dipendenti, ammortizzatore sociale messo a disposizione dal Governo. I nodi ancora da sciogliere sono essenzialmente due e saranno affrontati in un futuro incontro al Mise. Le questioni poste dai sindacati riguardano l’anticipo del pagamento della cassa integrazione da parte dell’azienda che in un secondo tempo verra’ rimborsato dall’Inps e la garanzia che durante il periodo di cassa integrazione straordinaria l’azienda si astenga da procedure di mobilita’. Riguardo al problema dell’anticipo della Cigs l’azienda non si e’ detta disponibile in quanto vanta ancora crediti con l’Inps e non intende farsi carico di un ulteriore onere. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.