TwitterFacebookGoogle+

Merkel cerca il quarto mandato. Ma non è la leader più 'longeva'

Angela Merkel è pronta ad affrontare la sfida delle elezioni federali di settembre 2017 e a inaugurare il suo quarto mandato. Le sfide che si troverà ad affrontare sono tante: dall’emergenza migranti, alla gestione della post-Brexit. Ma forse il più grande ostacolo sulla sua strada è la stanchezza; non sua ma quella degli elettori. E’ bene ricordare che Merkel ha alle sue spalle già 11 anni di potere e, se il suo mandato dovesse essere rinnovato, sarebbero 16 anni ininterrotti di cancellierato.

Sono pochi i leader politici che riescono a sfondare il tetto dei dieci anni in carica, almeno tra quelli democraticamente eletti. E la Cancelliera non è la più ‘anziana’ tra i suoi colleghi.

Dagli Usa al Regno Unito, da Malta alla Spagna, ecco i leader politicamente più longevi e le foto di come il potere li ha cambiati. Nella lista, neanche un italiano.   

Léopold Senghor (Senegal)

Durata del suo mandato: dal 6 settembre 1960 al 31 dicembre 1980 (20 anni, 3 mesi, 25 giorni)
Léopold Sédar Senghor, il primo Presidente del Senegal in carica per 20 anni, 3 mesi, 25 giorni; dal 6 settembre 1960 al 31 dicembre 1980. Senghor è stato il padre fondatore del Senegal indipendente e il fondatore del partito politico Blocco democratico senegalese. Léopold Sédar Senghor, molto impegnato anche sul fronte culturale, è ricordato come il vate e l’ideologo della négritude, il movimento letterario, culturale e politico sviluppatosi nel XX secolo nelle colonie francofone. E’ stato anche il primo africano a diventare membro dell’Académie française.

 Ho sempre avuto cura di mettere un’idea o un’emozione dietro alle mie parole. Mi sono abituato a essere sospettoso della mera musica delle parole

Jean-Claude Juncker (Lussemburgo)

Durata del suo mandato: dal 20 gennaio 1995 al 4 dicembre 2013 (18 anni, 10 mesi, 14 giorni)
Sul secondo gradino del podio si trova Jean-Claude Juncker, primo ministro del Lussemburgo dal 20 gennaio 1995 al 4 dicembre 2013. 
Dopo le elezioni legislative del giugno 1999, vinte dal Partito Cristiano-Sociale, Jean-Claude Juncker è stato nuovamente posto a capo del governo, mettendo così fine a una coalizione durata 15 anni tra il Pcs e il Partito Socialista Operaio lussemburghese. 
Dal 1989 al 1995 è stato governatore del Fondo Monetario Internazionale e  della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo.
Nel giugno 2004, nonostante la vittoria alle elezioni legislative e alle europee, Jean-Claude Juncker ha rifiutato il posto di presidente delle Commissione europea. Nel 2013, a seguito di uno scandalo riguardante i servizi di intelligence, Juncker ha annunciato le sue dimissioni dal governo del Lussemburgo .

Il senso comune è distribuito in maniera molto diseguale in Europa 

Helmut Kohl (Germania occidentale)

Durata del suo mandato: Dal primo ottobre 1982 al 27 ottobre  1998 (16 anni, 26 giorni)
Considerato come il principale artefice della Riunificazione tedesca, Helmut Kohl è stato cancelliere dapprima della sola Germania Occidentale dal primo ottobre 1982 fino al 3 ottobre 1990 e, in seguito,  fino al 27 ottobre 1998 Kohl è stato cancelliere anche della Germania unita. Leader del partito dell’Unione Cristiano-Democratica (CDU) dal 1973 al 1998, con 16 anni di permanenza in carica, Kohl è stato il più longevo Cancelliere della storia dopo Otto von Bismarck. Kohl, che ha supervisionato la fine della Guerra Fredda, è stato descritto come “il più grande leader europeo della seconda metà del XX secolo” dai presidenti degli Stati Uniti George H. W. Bush e Bill Clinton.

Se un cancelliere sta cercando di portare avanti un progetto, egli dev’essere un uomo di potere… In un caso – l’euro – sono stato come un dittatore   

Konrad Adenauer (Germania occidentale)

Durata del suo mandato: dal 15 settembre 1949 al 16 ottobre 1963 (14 anni, 1 mese, 1 giorno)

E’ diventato cancelliere quando l’occupazione militare della Germania dell’Ovest si è conclusa nel 1952 ed è stata riconosciuta a livello internazionale come una nazione indipendente nel 1955. Un periodo importante per la Germania, segnato dalle prime elezioni democratiche dall’ascesa del nazismo per l’elezione del Bundestag della Repubblica Federale Tedesca (15 agosto 1949). Sotto la sua guida, la Germania Occidentale si è unita alla NATO e alla Comunità economica europea nel 1957. 

Viviamo tutti sotto lo stesso cielo, ma non tutti abbiamo lo stesso orizzonte

François Mitterrand (Francia)

Durata del suo mandato: dal 21 maggio 1981 al 17 maggio 1995 (13 anni, 11 mesi, 26 giorni)

François Mitterrand ha ricoperto la carica di Presidente della Repubblica francese più a lungo di chiunque altro nella V Repubblica: 13 anni, 11 mesi, 26 giorni. Anche lui eletto due volte come Charles de Gaulle, che però si dimise prima di completare il secondo mandato, e Jacques Chirac (che però vide ridursi la durata dell’incarico da setta a cinque anni). 
E’ stato lui a firmare il Trattato di Maastricht nel 1991, che ha creato l’Unione Europea. Sempre a Mitterrand si deve la nomina del primo ministro donna di un Paese, Edith Cresson, e l’abolizione della pena di morte in Francia.

Margaret Thatcher ha la bocca di Marilyn Monroe e gli occhi di Caligola

Dom Mintoff (Malta)

Durata del suo mandato: dal 21 giugno 1971 al 22 dicembre 1984  (13 anni, 6 mesis, 1 giorno)

Primo Ministro di Malta nel periodo coloniale dal 1955 al 1958 ed ancora, dopo l’indipendenza, dal 1971 al 1984. Mintoff è stato responsabile della trasformazione di Malta da una colonia britannica a una Repubblica indipendente.

I lavoratori francesi e tedeschi hanno gli stessi ‘attributi’ vostri. Tuttavia, hanno maggiore entusiasmo, forza di volontà e senso di responsabilità di voi

Felipe González (Spagna)

Durata del suo mandato: dal primo dicembre 1982 al 4 maggio 1996 (13 anni, 5 mesi, 3 giorni)
Felipe González ha contribuito a consolidare la democrazia nascente in Spagna, inizialmente come leader dell’opposizione nelle prime elezioni libere dopo gli anni di Franco e poi come primo ministro dal 2 dicembre 1982 al 5 maggio 1996.  E’ riuscito a mantenersi al governo vincendo le elezioni nel 1986 e nel 1989, con maggioranza assoluta, e nel 1993 con maggioranza relativa.

La solitudine del potere consiste nel sapere che questo è sempre l’ultimo telefono che suonerà e che dovrò prendere una decisione

Franklin D. Roosevelt (USA)

Durata del suo mandato: dal 4 marzo 1933 al 12 aprile 1945 (12 anni, 1 mese, 8 giorni) 
E’ stato il 32º presidente degli Stati Uniti d’America ed è una figura centrale del XX secolo. E’ stato l’unico presidente degli Stati Uniti a essere eletto per più di due mandati consecutivi, vincendo le elezioni presidenziali per ben quattro volte (1932, 1936, 1940 e 1944), rimanendo in carica dal 1933 fino alla sua morte, nell’aprile del 1945, poco dopo l’inizio del quarto mandato.

Questa generazione di americani ha un appuntamento con il destino

Jacques Chirac (Francia)

Durata del suo mandato: dal 17 maggio 1995 al 16 maggio 2007 (11 anni, 11 mesi, 29 giorni)
Nel 1995 è eletto 22esimo Presidente della Repubblica francese; rieletto nel 2002, un referendum sancisce la riduzione della durata del mandato presidenziale da sette a cinque anni, rimane Presidente fino al 2007.

Per quel che mi riguarda, la guerra è sempre un fallimento

Angela Merkel (Germania) 

Durata del suo mandato: dal 22 novembre 2005, ancora in carica (11 anni, 2 mesi, 23 giorni)

E’ Cancelliera dal 22 novembre 2005 è la prima donna a ricoprire questa carica e la seconda a presiedere il G8, dopo Margaret Thatcher. È considerata da Forbes Magazine “la donna più potente al mondo”. E’ nominata per la prima volta a seguito delle elezioni federali del 2005; il secondo mandato è arrivato dopo le elezioni federali del 2009. Il 17 dicembre 2013 è iniziato il terzo mandato di Merkel. E ora si candida alla quarta corsa. 
Sono 11 anni, 2 mesi e 23 giorni che la Cancelliera guida la Germania e per una buona fetta della popolazione tedesca è l’unico leader che abbia mai conosciuto. 

Credo di essere coraggiosa nei momenti decisivi, ma ho bisogno di tempi lunghi e cerco quanto più possibile di riflettere prima di agire

Margaret Thatcher (UK)

Durata del suo mandato: dal 4 maggio 1979 al 28 novembre 1990 (11 anni, 6 mesi, 24 giorni)

Conosciuta come la Lady di ferro, Margaret Thatcher è stata primo ministro del Regno Unito dal 4 maggio 1979 al 28 novembre 1990; è stata la prima donna ad aver ricoperto questa carica, seguita da Theresa May solo nel 2016. Alle sue spalle  tre mandati ma a minare il suo potere l’impopolare Poll Tax e le controversie in Europa l’hanno portata alla caduta dopo le dimissioni del vice primo ministro, Geoffrey Howe.

Non sono un politico che si basa sul consenso. Sono un politico che si basa sulla persuasione

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.