TwitterFacebookGoogle+

Messico: decapitati 8 membri di una stessa famiglia

(AGI) – Ciudad Juarez (Messico), 30 lug. – Ennesimo orrrore dal Messico. Otto membri di una stessa famiglia, inclusi due quindicenni, sono stati rapiti, uccisi e decapitati senza pieta’ da uomini mascherati nel nord del Paese. I corpi sono stati ritrovati dopo che un nono membro della famiglia, i Martinez, e’ riuscito a scappare ai carnefici domenica a Casa Quemada nello stato di Chihuahua. La famiglia stava viaggiando a bordo di un veicolo quando sono stati sequestrati, riferisce la procura dello Stato. Mercoledi’ sono stati ritrovati i corpi decapitati di tre uomini tra i 18 ed i 25 anni. Il giorno prima erano stati scoperti i resti degli altri 5 famigliari. Secondo alcune fonti la famiglia era diretta verso le montagne per fare legna mentre per altri erano andati a prendersi cura di campi di cannabis. Gli omicidi di massi sono pratica comune nella famigerata zona conosciuta come il Triangolo D’oro che include gli Stati di Sinaloa (il capo dell’omonimo cartello e’ El Chapo, il narcotafficante scappato da un carcere di massima sicurezza a meta’ mese), Chihuahua e Durango, dove i narcos controllano di fatto il territorio. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.