TwitterFacebookGoogle+

Metà dei voli europei sono a rischio ritardo per un guasto

La metà dei voli europei potrebbe subire ritardi a causa di un guasto tecnico ai computer. Lo riferisce l’Eurocontrol, l’organizzazione europea che gestisce il sistema di controllo del traffico aereo sul vecchio continente. “Oggi sono attesi 29.500 voli nella rete europea: circa la metà di questi potrebbe subire un certo ritardo a causa dell’interruzione del sistema”, si legge in una nota stampa, la quale chiarisce inoltre che “il controllo del traffico aereo non è direttamente colpito” e “non ci sono conseguenze sulla sicurezza a causa di questo incidente”.

Per ora nessun problema in Italia

“In Italia, la Sea che gestisce gli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa, ha fatto sapere che non sono stati registrati problemi”, scrive Repubblica, “anche sugli scali della Capitale, Fiumicino e Ciampino, non si registrano ripercussioni”.

The issue with the ETFMS has been identified and work is progressing to recover the system, which is expected to occur late this evening. Aircraft operators are requested to refile any flight plans for flights not yet operated and that were originally filed before 10.26UTC

— EUROCONTROL (@eurocontrol) 3 aprile 2018

Il problema, spiega Eurocontrol su Twitter, “è stato identificato èd è in corso il lavoro per il ripristino del sistema, che dovrebbe avvenire nella tarda serara. Agli operatori aerei è richiesto di inviare nuovamente ogni piano di volo non ancora operato e che era stato inviato in origine prima delle 10:26 Utc (le 11:26 italiane, ndr)”.

Di preciso, cosa è andato storto?

Il guasto informatico ha riguardato l’Enhanced Tactical Flow Management System (Etfms). Si tratta di un sistema che compara la domanda di traffico aereo con la capacità disponibile in un certo settore del traffico aereo. L’Etfms ha quindi la funzione di calcolare in ogni settore la domanda di traffico aereo utilizzando i piani ricevuti dalle compagnie aeree attraverso il sistema Ifps (Initial Flight Plan Processing Systems). L’allocazione informatica del traffico permetterà poi di distribuire il traffico a secondo dell’affollamento previsto di una determinata area del cielo. Non solo, il costante e aggiornato flusso di dati consente ai gestori aeroportuali di indicare, ad esempio, ai viaggiatori quando devono recarsi al gate.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.