TwitterFacebookGoogle+

Migranti, 4.300 arrivi in Italia in 24 ore

Roma – Sono 4.270 i migranti che, dopo gli interventi di soccorso dei giorni scorsi, sbarcano oggi in Sicilia (più di 3.900) e Calabria. Sulla “Siem Pilot”, unità norvegese del dispositivo Frontex arrivata a Palermo, viaggiano circa 1.100 migranti; a bordo anche 17 cadaveri. Il mercantile “Tanker Okyroe” è atteso ad Augusta (Siracusa) con 758 migranti, la nave militare irlandese “Samuel Beckett” a Pozzallo (Ragusa) con 649. Sulla nave militare tedesca “Werra”, arrivata a Messina, ci sono 857 persone, sulla “Dignity One” di ‘Medici senza frontiere’ diretta a Trapani (dove dovrebbe arrivare nel pomeriggio) ne viaggiano 548. Sbarco a Crotone, invece, per i 358 migranti di nave “Corsi” della Guardia costiera. La nave spagnola “Rio Segura”, con a bordo 560 arriverà domani, forse a Corigliano Calabro, mentre “Aquarius” della ong ‘Sos Mediterranee’, con 521 a bordo, è attesa a Taranto, sempre domani, in mattinata.

VIMINALE, 153.450 SBARCATI NEL 2016
I migranti sbarcati sulle coste italiane dal 1 gennaio a oggi sono 153.450, il 9,83% in più rispetto allo stesso periodo del 2015, quando a sbarcare erano stati 139.712, e poco di più dello stesso periodo del 2014 quando a sbarcare erano stati 152.100. Ad aggiornare il dato è il ministero dell’Interno: il numero dei migranti sbarcati dall’inizio dell’anno a oggi ha gia’ quasi raggiunto quello dei migranti sbarcati in tutto l’anno passato (153.842) e, in proiezione, rischia di superare la quota record di due anni fa (170.100). Al momento, i migranti accolti sono 166.921, a fronte dei 103.792 del 2015, ai 66.066 del 2014 e ai 22.118 del 2013: in dettaglio, 129.862 sono presenti nelle strutture temporanee, 13.441 nei centri di prima accoglienza e 647 negli hotspot mentre 22.971 occupano posti Sprar (Sistema protezione richiedenti asilo e rifugiati). Ad accogliere il maggior numero di migranti è sempre la Lombardia (13%), davanti a Piemonte (8%), Veneto (8%), Lazio (8%), Campania (8%), Sicilia (8%), Emilia Romagna (7%), Toscana (7%) e Puglia (6%). I Paesi di origine, secondo quanto dichiarato al momento dello sbarco, sono nell’ordine Nigeria (20%), Eritrea (12%), Guinea (7%), Gambia (6%), Costa d’Avorio (6%), Sudan (6%), Mali (5%), Senegal (5%), Somalia (4%) e Bangladesh (4%). I minori stranieri non accompagnati sbarcati dal primo gennaio al 7 ottobre sono 19.429, contro i 12.360 del 2015 e i 13.026 del 2014. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.