TwitterFacebookGoogle+

Migranti: completato recupero relitto; estratti 217 corpi

Roma – La Marina Militare continua, ad una settimana dall’arrivo del relitto nella rada di Augusta (Siracusa),le operazioni di recupero delle salme dal barcone carico di migranti affondato il 18 aprile 2015 nel Canale di Sicilia. Il relitto dal 5 luglio e’ stato posizionato all’interno della tensostruttura. Ad oggi sono stati estratti dalle squadre dei Vigili del Fuoco 217 corpi. Sono stati eseguiti 52 esami autoptici e sono iniziate le perizie giudiziarie da parte della Polizia Scientifica di Catania coordinata dalla Procura di Catania. Le attivita’, dirette dal comando marittimo Sicilia, coinvolgono circa 150 persone al giorno tra cui personale della Marina Militare, dei Vigili del Fuoco, del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa e dei team universitari guidati da Cristina Cattaneo, del Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.