TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Croazia, forze Ue in Siria per azione umanitaria

Roma – Inviare forze Ue sul terreno in Siria per proteggere i civili e mettere così un freno al flusso di migranti che cercano a migliaia di raggiungere l’Europa attraverso il corridoio balcanico. E’ l’idea lanciata dal ministro degli Esteri croato, Miro Kovac, che all’AGI ha sottolineato, “non dovremmo farci scrupoli a ragionare su un dispiegamento di forze Ue a carattere umanitario in Siria”. Per il capo della diplomazia di Zagabria, ospite della Sioi per l’incontro ‘Europa, frontiere, integrazione’, “se possiamo aiutare, fornendo aiuto sul terreno con i nostri eserciti, perche’ no: non mi farei scrupoli a farlo, aiutare le persone sul terreno in Siria se possibile”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.