TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Gentiloni, chiederemo a Turchia rispetto impegni

(AGI) – Roma, 4 mar. – Di fronte alla crisi dei migranti, l’Italia chiede alla Turchia di “rafforzare i controlli” e “fare un uso efficiente dei finanziamenti europei”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, aprendo alla Farnesina il seminario Osce su sicurezza e migranti. “L’ho detto chiaramente a Erdogan – ha sottolineato il capo della diplomazia italiana – e il summit con la Turchia a Bruxelles del 7 marzo sara l’occasione per rinnovare la richiesta”. Per Gentiloni “il futuro del progetto europeo e’ a rischio”: “garantire la sicurezza dei cittadini e’ nostro dovere ma nom possiamo creare un’equazione tra migranti e terrorismo”. “Non ci sono soluzioni facili per un fenomeno complesso – ha aggiunto – non siamo chiamati a risolvere (la crisi) una volta per tutte ma a gestire e reagire in modo comune”. Per Lamberto Zannier, segretario generale dell’Osce, “dobbiamo ripensare la cooperazione allo sviluppo, tenendo conto da dove arrivano i migranti”. In quest’ottica, ha proseguito, “potrebbe essere utile un nostro rappresentante speciale per l’immigrazione”. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.