TwitterFacebookGoogle+

Migranti, impegno Ankara per rientro profughi se Ue copre costi

Bruxelles – La Turchia si impegna ad accettare il ritorno degli immigrati irregolari che dalle sue coste partono per le isole greche, se l’Ue si fara’ carico dei costi di rimpatrio. E’ quanto si legge nella dichiarazione congiunta diffusa dai leader europei al termine del vertice Ue-Turchia. In sostanza la Turchia propone di riprendere tutti i migranti che hanno raggiunto l’Ue, senza distinzione tra irregolari e richiedenti asilo, ma propone un meccanismo uno a uno: per ogni profugo siriano riammesso, l’Ue dovra’ accoglierne uno in modo legale. I 3 miliardi che Ankara chiede di piu’ all’Europa dovrebbero essere versati nel 2018. A questa proposta si lavora per raggiungere una intesa al prossimo vertice del 17-18 marzo.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.