TwitterFacebookGoogle+

Migranti: in 40 bloccati a largo Tunisia, “vogliono l'Europa”

Quaranta migranti, partiti a bordo di un gommone dalla Libia e diretti verso l’Italia, sono bloccati a largo delle coste tunisine da diversi giorni. Secondo la Croce rossa tunisina, che li ha localizzati lunedi’ al largo delle coste di Zarzis, hanno rifiutato i soccorsi delle autorita’ di Tunisi perche’ volevano essere recuperati da navi europee. “Sono stati vani tutti i tentativi di convincerli a entrare in porto”, ha spiegato il direttore regionale della Croce rossa di Medenine, Manji Salim. “La Croce rossa ha preparato tutto il necessario per accogliere i migranti”, ha aggiunto. Secondo quanto riporta la rete televisiva Nessma la Marina tunisina ha “offerto l’assistenza ai migranti a bordo, senza pero’ poterli convincere ad attraccare”. Il gommone e’ stato soccorso dalla nave gaziera “Sarost 5”, che non ha ottenuto il permesso per attraccare in un porto tunisino.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.