TwitterFacebookGoogle+

Migranti: in Ungheria "trattati come bestie, con lancio di cibo"

(AGI) – Londra, 11 set. – Migranti trattati “come animali” e ai quali vengono lanciate porzioni di cibo dai poliziotti che cercano di contenere le folle, nel campo profughi ungherese di Roszke, non lontano dal confine della Serbia. Il terribile video e’ stato mostrato dalla Bbc, la televisione pubblica britannica, ed e’ opera di Michaela Spritzendorfer, moglie di un politico dei Verdi austriaci, e del giornalista e attivista Klaus Kufner. Nel video disponibile sul sito della Bbc si vedono chiaramente centinaia di persone che si accalcano verso i poliziotti, fra le grida dei bambini e degli anziani, per riuscire ad afferrare il cibo che viene gettato loro. A lanciare l’allarme e’ stata anche l’associazione Human Rights Watch, che ha detto come i migranti vengono trattati come “il bestiame nei recinti”. In Ungheria, dove secondo le stime quest’anno sono arrivati almeno 150mila migranti, il campo di Roszke viene descritto da Human Rights Watch come “disumano”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.