TwitterFacebookGoogle+

Migranti, lite per una porta che sbatte nella stanza adibita a moschea: profugo ucciso a coltellate in centro accoglienza

di F. Q. – 24 giugno 2016 –

Una porta che sbatteva in una stanza adibita a moschea è alla base, secondo la polizia, di un omicidio avvenuto in un centro profughi di Frinciana, una frazione di Piombino, in Toscana. La vittima è un pakistano di 35 anni, ucciso a coltellate da un senegalese di 34 che ora è stato arrestato per omicidio. Le indagini sono condotte dagli agenti del commissariato di Piombino. Secondo la prima ricostruzione e le testimonianze, i due migranti stavano pregando nella stanza del centro adibita a moschea quando il senegalese è uscito e, forse complice anche una corrente d’aria, ha fatto sbattere la porta. Il pakistano allora gli è andato dietro e lo ha rimproverato, innescando una discussione animata al termine della quale il senegalese ha colpito il pakistano alle spalle e gli ha procurato un’emorragia letale con un coltello da cucina che aveva con sé e che non risulta essere in dotazione al centro.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/24/migranti-lite-per-una-porta-che-sbatte-nella-stanza-adibita-a-moschea-profugo-ucciso-a-coltellate-in-centro-accoglienza/2858499/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.