TwitterFacebookGoogle+

Migranti Milano, Sala "sentito Pinotti, attiveremo caserma Montello"

Milano – La polemica di ieri sull’ipotesi del sindaco di Milano Giuseppe Sala di usare eventualmente delle tende per accogliere nuovi migranti, ha “generato qualcosa di virtuoso”. Il sindaco ha parlato con il ministro delle Difesa e una nuova soluzione e’ stata trovata: la caserma Montello, di via Caracciolo, zona nord di Milano. “Milano sta facendo tutto il possibile – ha detto il primo cittadino a margine della commemorazione di piazzale Loreto -. Dopo il dibattito di ieri mi ha chiamato il ministro Pinotti e probabilmente verra’ attivata una caserma: puo’ essere una soluzione dignitosa”. Anzi per Sala “la caserma Montello puo’ essere un’ottima soluzione”. Se questa struttura sara’ usata per metterci delle tende o se i migranti saranno accolti nelle stanze, “lo decidera’ il ministro Pinotti”, taglia corto il sindaco, aggiungendo di aver fornito al ministro un quadro chiaro della situazione migranti in citta’.

Il sindaco: “situazione di emergenza e strutturale, tra due settimane non sarà diverso”

“Ho detto al ministro che Milano ormai fa fatica. Non drammatizzo mai ma serviva un intervento”. Se dalla riunione del Cdm di oggi arriveranno nuovi fondi per affrontare l’emergenza migranti non si puo’ sapere ma l’auspicio di Sala e’ che cio’ avvenga. “Penso di si’, che ci sara’ uno stanziamento, nel senso che obiettivamente bisogna dare un sostegno agli enti territoriali che devono fare la loro parte. Si e’ visto che Milano sta facendo la sua parte”. La scelta di accogliere i migranti in caserma non esclude utilizzo del campo base, anche se il sindaco ne discutera’ domani con il prefetto. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.