TwitterFacebookGoogle+

Migranti neonato morto

Due navi con a bordo rispettivamente 315 e 174 migranti soccorsi nel Mediterraneo sono arrivate nei porti siciliani di Pozzallo e Augusta. A Pozzallo la ‘Golfo Azzurro’ di Open Arms che trasporta anche tre salme, tra cui quella di un neonato di tre mesi morto durante la traversata. Haid Aman era stato soccorso dall’equipaggio di Open Arms che ne ha pubblicato una foto sul profilo Twitter dell’Ong prima che, nella notte tra mercoledì e giovedì si arrendesse alla malnutrizione e alla febbre, in attesa di un trasporto sanitario urgente. L’equipaggio ha parlato di “desolazione, rabbia, impotenza”, per il “dolore devastante di una madre” e per un dramma, “un crimine” a fronte del quale “nessuno fa niente. Tre corpi innocenti i cui assassini rimangono impuniti”.

Haid Aman tenía 3 meses. Ha muerto esta noche.
Desolación, rabia, impotencia.Todo se queda corto para expresar el dolor devastador de una madre y de los que vemos como NADIE hace nada para evitar este inmenso CRIMEN.
A bordo 3 cadáveres inocentes cuyos asesinos siguen impunes. pic.twitter.com/47IpNxmBcZ

— PROACTIVA OPEN ARMS (@openarms_fund) 18 gennaio 2018

Ad Augusta è approdata un’altra nave dell’operazione Sophia con 174 migranti e una salma. Nella giornata di giovedì erano stati sbarcati in Sicilia altri 700 migranti. Dall’inizio dell’anno sono già 200 i migranti morti nella traversata del Mediterraneo. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.