TwitterFacebookGoogle+

Migranti: porti chiusi per la nave italiana Vos Thalassa con 66 persone a bordo

La Vos Thalassa, nave battente bandiera italiana che ieri ha soccorso 66 migranti a largo delle coste libiche, non avrà l’autorizzazione ad avvicinare porti in Italia. È quanto confermano fonti dal Viminale. Secondo il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, l’imbarcazione privata è intervenuta ieri sera in acque Sar libiche “anticipando l’intervento delle Guardia costiera libica che era già stata allertata”.

I migranti della Vos Thalassa sono stati trasbordati sulla nave della Guardia Costiera Diciotti. Il rimorchiatore a servizio delle piattaforme petrolifere “ha lasciato i migranti ad una nave della guardia costiera italiana, la Diciotti (che pure era più lontana dei libici che stavano entrando in azione)”, hanno fatto sapere fonti del Viminale ribadendo che “la posizione del ministro dell’Interno non cambia”. Sono stato informati della situazione, oltre al premier Conte, anche il vicepremier Luigi Di Maio, e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli. 

Leggi anche: Ma spetta a Salvini chiedere all’Europa di bloccare le missioni nel Mediterraneo?

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.