TwitterFacebookGoogle+

Migranti: "posizione comune" al vertice, oggi incontro con Turchia

Bruxelles – I capi di Stato e di governo europei hanno dato mandato al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk di negoziare domani con il primo ministro turco Ahmet Davutoglu l’accordo per la gestione comune della crisi dei rifugiati. E’ quanto si apprende al termine della prima serata del vertice europeo che si e’ conclusa senza un testo di accordo, a causa di una serie di “riserve” espresse da alcuni paesi, a partire da Cipro. Il negoziato avverra’ sulla base di una bozza di testo che rimane aperta, e sulla quale i paesi hanno dato indicazioni al presidente. A causa della mancanza di un testo definitivo di accordo non c’e’ stata la rituale conferenza stampa dei presidenti Tusk e Juncker al termine della prima giornata di Consiglio. Il premier lussemburghese Xavier Bettel ha parlato di una “posizione comune” fra i Ventotto, mentre il presidente del consiglio Matteo Renzi ha detto che “domani vedremo se si riuscira’ a chiudere l’accordo sulla parte legata all’immigrazione”. Domattina, Tusk, assieme al presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e al primo ministro olandese Mark Rutte cerchera’ di trovare un punto comune con Davutoglu prima di riconvocare i leader dei Ventotto. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.