TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Renzi all'Onu, estirpare radici odio; Ue faccia di piu'

(AGI) – New York, 27 set. – Per rispondere alla crisi dei migranti “occorre estirpare le radici che provocano questo esodo”, promuovendo un dialogo globale: e’ l’appello lanciato dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all’Onu, intervenendo al summit sull’Agenda per lo sviluppo. “L’Italia sa molto bene cosa e’ la solidarieta’”, ha osservato il premier, “indicando fin dal primo momento, senza mai dubitare, la necessita’ di salvare migliaia di vite, di assicurare i primi soccorsi, assistendoli e dando loro speranza”. Sulla crisi dei migranti “l’Italia e’ consapevole delle sue responsabilita”, “non costruira’ muri e continuera’ a salvare gente disperata” ma l’Ue deve fare di piu’, “implementando pienamente il sistema comune europeo di asilo”: lo ha affermato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel suo intervento al summit sull’Agenda per lo sviluppo dell’Onu, a New York. “Oltre a salvare e ad assistere, stiamo contribuendo a rendere l’agenda Ue sull’immigrazione piu’ efficace”, ha precisato il premier, “sviluppando una strategia che comprenda fondi di emergenza per le aree di crisi, tramite il dialogo e la partnership con i paesi di origine e di transito e contrastando le reti del traffico criminale”. La crisi, ha avvertito il premier italiano, “e’ destinata a durare a lungo” e occorre affrontare le sue cause “alla radice e con vigore”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.