TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Renzi, Europa arriva su nostre posizioni 3 mesi dopo

(AGI) – Bruxelles, 23 set. – “Con tre mesi di ritardo, l’Europa arriva sulle nostre posizioni”. Lo ha constatato, arrivando al Consiglio europeo per il vertice straordinario sui migranti, il presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Le cose che abbiamo detto ad aprile e su cui eravamo soli, le cose che abbiamo detto a giugno e sui eravamo un po’ meno soli, adesso sono diventate patrimonio condiviso di tutta l’Europa, anche se con un voto a maggioranza”, ha osservato. La realizzazione degli “hot spot” per l’identificazione dei migranti, ha aggiunto Renzi, “andra’ di pari passo” con le altre decisioni della politica Ue per far fronte all’emergenza profughi: “di fatto – ha detto al suo arrivo a Bruxelles il presidente del Consiglio Matteo Renzi – rappresenta il superamento di Dublino. Questo trattato, che un governo precedente ha firmato e che vincola anche noi, e’ ora messo in discussione: la procedura di identificazione, il controllo e la riallocazione vanno tutte fatte a livello europeo”. L’Unione europea deve affrontare l’emergenza profughi anche con un’adeguata politica internazionale, anche perche’ all’origine del problema ci sono anche “iniziative discutibili in Libia e Siria”, ha detto ancora il presidente del Consiglio, “servono una gestione unitaria dell’accoglienza, del rimpatrio e delle riallocazione, una gestione comune e condivisa della cooperazione internazionale e di aiuti allo sviluppo e una gestione il piu’ possibile condivisa della politica estera europea. Se siamo in questa situazione e’ perche’ si sono fatte delle iniziative di politica estera diciamo discutibli, tanto in Libia quanto in Siria”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.