TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Salvini, la Diciotti non sbarcherà senza garanzie per la sicurezza

“Al momento non c’è un porto” per la nave Diciotti “sto andando in ufficio a lavorare”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Se c’è gente che ha minacciato e aggredito non è gente che finisce in un albergo ma è gente che dovrà finire in una galera: e, quindi, io non darò autorizzazione a nessun tipo di sbarco finché non ci sarà garanzia per la sicurezza degli italiani che delinquenti, che non sono profughi, che hanno dirottato una nave con la violenza, finiscano per qualche tempo in galera e poi vengano portati il prima possibile al loro Paese”, ha chiarito Salvini, parlando coi giornalisti al termine di un incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Sono solo alcuni migranti e comunque non tutti coloro che hanno provocato disordini sulla Diciotti? “Stiamo raccogliendo testimonianze”, ha risposto. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.