TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Tripoli, conferenza regionale con Ue per crisi

(AGI) – Tripoli, 4 set. – Mentre a Ginevra sono ripresi i ‘negoziati di pace libici’ sotto egida Onu, il governo islamista libico di Tripoli (a differenza di quello di Tobruk privo di riconoscimento internazionale) ha chiesto ai Paesi europei ed arabi di organizzare “una conferanza regionale alla fine del mese “per porre fine alla tragedia dei migranti”. Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia di Tripoli, Mustafa Laqlaib, che punta ad ottenere l’aiuto necessario ad ostacolar lo tsunami di migranti che dalle coste ad ovest della capitale, parte alla volta dell’Italia. “La Libia non puo’ gestire da sola il flusso di migranti e la Libia e’ solo un Paese di transito”, ha sottolineato ricordando come con la fine del regime di Muammr Gheddafi nel 2011 e le successive lotte intestine tra le fazioni rivali, inj Libia si e’ aperto un vuoto attraveros il quale passano migliaia di siriani attraverso l’Egittto (che sosteiene il generale Khalifa Haftar, l’uomo forte di Tobruk) o attraverso i Paesi dell’Africa sub-sahariana, Niger, Sudan e Ciad. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.