TwitterFacebookGoogle+

Migranti: Ungheria da oggi 3 anni di carcere, subito 9.380 arresti

(AGI) – Londra, 15 set. – Da mezzanotte e’ entrato in vigore il nuovo reato che prevede fino a tre anni di carcere per chiunque ed a qualsiasi titolo tenti di entrare illegalmente in Ungheria. Non solo. La norme, riferisce la Bbc, rende un crimine anche solo danneggiare la nuova barriera di filo spinato alta 4 metri lungo i 175 km di confine con la Serbia. Ben 30 giudici sono stati messi in stato di allerta pronti a processare per ‘direttissima’ chiunque sia colto a non rispettare la norma. Prima della riforma del codice penale decisa a fine agosto in Ungheria rischiavano la galera solo i trafficanti di esseri umani. Ma dopo lo tsunami di migranti che ha attraversato il Paese, in un clima di aperta ostilita’, diretto in Germania, il premier Viktor Orban ha deciso un ulteriore giro di vite. E la polizia ungherese ha arrestato dopo la mezzanotte gia’ 9.380 migranti entrati dalla Serbia, in applicazione della legge, entrata in vigore a mezzanotte. Lo riferisce un portavoce. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.