TwitterFacebookGoogle+

Migranti: viceministro Venezuela, Ue affronti emergenza con Africa

(AGI) – Roma, 1 set. – La questione migranti in Europa “ha radici storiche” e piu’ che di una soluzione europea necessita di risposte da parte dei governi africani. Lo ha affermato il viceministro per l’Europa del Venezuela, Alejandro Fleming che a Roma, prima tappa di un tour che lo portera’ in Germania, Portogallo e Francia, ha incontrato le autorita’ italiane ed esponenti del Vaticano. “L’Europa deve molto all’Africa – ha spiegato Fleming in un’intervista all’AGI – e penso che i paesi dell’Unione debbano ora mettersi al tavolo con i governi dell’Africa per cercare un meccanismo che permetta alla maggior parte di questi rifugiati di restare nei loro paesi e che metta in atto una cooperazione economica volta non a dominare l’Africa ma ad aiutare la crescita in questi paesi. E’ l’unica maniera di affrontare questo problema”. “L’importante e’ sempre salvaguardare – ha spiegato il viceministro, da una settimana nel suo nuovo ruolo europeo – il lato umano della questione, del rispetto dei diritti umani. I migranti sono persone vulnerabili. Non e’ con la forza che questo problema si risolve. E’ l’Ue che si deve sedere al tavolo con i governi africani interessati e trovare soluzioni insieme. La questione rifugiati trova particolarmente sensibile ora il governo di Caracas per via delle tensioni innescatesi con Bogota’ una decina di giorni fa dopo la decisione del governo di Nicolas Maduro di chiudere dei tratti di frontiera. Decisione che ha portato a richiamare i propri ambasciatori. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.