TwitterFacebookGoogle+

Molestie: la Procura chiede l'archiviazione per Brizzi perché il fatto non sussiste

Chiesta l’archiviazione per il regista Fausto Brizzi, indagato per violenza sessuale in seguito alla denuncia presentata da tre ragazze, che avevano sostenuto di essere state invitate a dei provini nella casa dell’artista per poi essere invitate a fornire delle prestazioni sessuali. Per la procura di Roma “il fatto non sussiste”. Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone, hanno visto accertamenti sulle denunce relative ad episodi avvenuti nel 2014, 2015 e 2017. Secondo gli inquirenti la vicenda non vedrebbe profili di natura penale. Il regista e’ stato ascoltato dai pm ad aprile. L’avvocato Antonio Marino, difensore di Fausto Brizzi, contattato al telefono dall’Agi, non ha voluto commentare la notizia.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.