TwitterFacebookGoogle+

Molestie sessuali su tre ragazzine: parroco a processo

Il giudice Montesarchio ha decretato il rinvio a giudizio del religioso

Grosseto, 6 luglio 2016 – Molestie sessuali su tre adolescenti. E’ questa l’accusa per la quale sarà processato un parroco maremmano. Lo ha decretato ieri il giudice dell’udienza preliminare Valeria Montesarchio. I suoi difensori avevano chiesto il proscioglimento. Ma il giudice Montesarchio ha ritenuto ci fossero elementi sufficienti per dover far svolgere un processo che inizierà il 23 novembre prossimo. Tre le ragazzine che hanno raccontato di avere avuto attenzioni troppo intime da quel religioso, nella primavera del 2010. Attenzioni che la procura ha ritenuto essere molestie sessuali e che ora il Tribunale in composizione collegiale dovrà giudicare. Racconti in parte contraddittori, con particolari illustrati comunque dopo alcuni anni. L’unico per il quale la ragazzina è stata sentita durante un incidente probatorio, il primo contestato al religioso e che consisterebbe nell’avere toccato il reggiseno dell’adolescente con la quale stava parlando. Episodio avvenuto nel piazzale all’aperto della parrocchia, dove all’epoca dei fatti il presule si trovava. In questo caso la difesa del religioso ha invocato, depositando una propria consulenza, la contradditorietà del racconto della ragazzina, tanto da non doverlo ritenere attendibile. Di altro tenore la perizia voluta dal giudice per le indagini preliminari, che invece avrebbe appurato la sostanziale attendibilità di quanto spiegato dall’adolescente. Altro discorso per gli altri due casi – le cui presunte vittime al momento non si sono costituite in giudizio – contestati al religioso, nei confronti di altrettante ragazzine che frequentavano la stessa parrocchia. Entrambe sono state sentite a verbale dagli inquirenti durante la fase delle indagini. Nei confronti di una il parroco, sempre nella primavera del 2010 e nello stesso luogo del precedente, si sarebbe spinto in un abbraccio troppo «intimo» con successivo sfioramento dei glutei. Racconto che non è stato confermato, in sede di indagini difensive, dalle amiche indicate dalla presunta vittima. Sempre un abbraccio, in questo caso con successivamente sfioramento del seno, nei confronti della terza ragazzina. Racconto anche questo non confermato da una delle due testimoni indicate dall’adolescente. Una vicenda contorta. Difficile da gestire a qualsiasi livello. Nel corso delle indagini, i luoghi personali del parroco furono perquisiti. Fu sequestrato anche un personal computer del religioso in cui pare non sia stato trovato niente che potesse interessare questa vicenda giudiziaria. Da quando il caso è diventato di risonanza pubblica, alcuni anni fa, il prete si è allontanato dalla parrocchia teatro di queste molestie sessuali.

http://www.lanazione.it/grosseto/molestie-sessuali-parroco-1.2320252

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.