TwitterFacebookGoogle+

Molestò un 18enne, monsignore condannato

Un diciottenne lo ha accusato di un palpeggiamento. E quando gli inquirenti hanno disposto l’esame del suo pc hanno trovato 80 foto a sfondo pornografico con minorenni.

Ha scelto la via del patteggiamento, con una condanna a un anno e due mesi di carcere, pena sospesa, ieri, monsignor Pietro Amenta, esperto di diritto ecclesiastico, ex giudice del tribunale apostolico della Sacra Rota.

A spedirlo davanti a un giudice era stato un incontro dei primi di marzo, in piazza San Giovanni di Dio. Un diciottenne romeno urla contro l’uomo, che scoprirà essere un sacerdote:”ma che fai ?”, dice, accusandolo di essere stato palpeggiato.

Il Messaggero del 16-2-18

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.