TwitterFacebookGoogle+

Molinette, scoperto il meccanismo che innesca le metastasi cerebrali

Mobilitati ricercatori tra Torino e Madrid: studiati 100 campioni di metastasi cerebrali provenienti da interventi neurochirurgici.
La prossima tappa sarà quella di verificare in studi clinici la possibilità di bloccare con farmaci specifici la molecola incriminata.

Pubblicato il 05/07/2018 –
ALESSANDRO MONDO
TORINO
Si tratta di una di quelle scoperte che aprono nuove frontiere nella Medicina: è stato individuato il meccanismo molecolare che provoca la crescita delle metastasi nel cervello provenienti da tumori del polmone e della mammella. Lo studio, effettuato dalla Neuro-oncologia dell’ospedale Molinette di Torino e dai ricercatori del CNR (CNIO) di Madrid, è stato appena pubblicato sulla rivista internazionale Nature Medicine.

Farmaci limitati
Le metastasi cerebrali rappresentano una complicanza sempre più frequente di tumori solidi, come quelli del polmone e della mammella, ma nel caso delle metastasi al cervello, al di là della chirurgia e della radioterapia, la terapia farmacologica è limitata ed insoddisfacente.

Fattore molecolare
Il contributo del Gruppo Neuro-Oncologico torinese (Riccardo Soffietti, Roberta Rudà, Federica Franchino e Alessia Pellerino), in collaborazione con l’anatomopatologo dottor Luca Bertero (Divisione di Anatomia Patologica dell’ospedale Molinette), è consistito nel dimostrare che la crescita delle metastasi è facilitata dalla presenza di un fattore molecolare su cellule del cervello sano. La prossima tappa sarà quella di verificare in studi clinici la possibilità di bloccare con farmaci specifici la molecola incriminata.

http://www.lastampa.it/2018/07/05/cronaca/molinette-scoperto-il-meccanismo-che-innesca-le-metastasi-cerebrali-pFJLcClE5mBXT8O3I49E3M/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.