TwitterFacebookGoogle+

Molotov contro coppia di fidanzati a Palermo, in manette un 77enne 

Palermo – A tre giorni dal tentato omicidio della coppia di fidanzati di Palermo, rimasta gravemente ferita dal lancio in un casolare da bombe molotov, la Squadra Mobile di Palermo ha fermato un anziano ritenuto il responsabile. In manette Benedetto Fici, pregiudicato 77enne. L’uomo è “gravemente indiziato” per i reati di duplice tentato omicidio, lesioni aggravate e porto abusivo di armi da guerra, ai danni di Umberto Geraci di 22 anni e la fidanzata Jessica Modica, 23enne palermitana.

Le bottiglie incendiarie, piene di benzina e pezzi di ferro, erano state lanciate all’interno di un piccolo casolare nella borgata di Ciaculli, ferendo gravemente i due giovani. Umberto Geraci da circa sei mesi, per contrasti con i genitori aveva preferito lasciare casa e diventare un senzatetto. Aveva poi trovato questo piccolo immobile, dove aveva allestito una tenda, vicino casa della ragazza che lo andava spesso a trovare e che lunedì mattina era con lui. E’ stato il  22enne a proteggere con il suo corpo, nell’inferno di ferro e fiamme, Jessica che ha riportato ustioni sul 20 per cento del corpo, ma che non è mai stata in pericolo di vita. Adesso anche le condizioni di Umberto Geraci sono migliorate. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.