TwitterFacebookGoogle+

Montagna: alpinista italiano precipita e muore sul Monte Paterno

(AGI) – Bolzano, 4 lug. – Un alpinista italiano di 50 anni, originario della provincia di Venezia, e’ morto oggi pomeriggio sul Monte Paterno, la montagna che fu teatro di epiche battaglie nel corso della Grande Guerra a cavallo tra la provincia di Bolzano e quella di Belluno nel gruppo delle Tre Cime di Lavaredo. L’escursionista e’ precipitato poco dopo aver iniziato la discesa verso valle. L’incidente si e’ verificato a circa 2.600 metri sulla via ferrata all’altezza della Forcella dei Camosci, uno dei punti chiave dell’intera scalata al Paterno caratterizzata da diverse galleria nella parte iniziale. L’uomo faceva parte di una comitiva di 17 persone che la sera prima aveva pernottato al rifugio Locatelli, storico punto di partenza per le ascese in quella zona. I soccorritori giunti sul posto con l’elicottero hanno potuto solo constatare il decesso dell’alpinista. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.