TwitterFacebookGoogle+

Moody's vede rosa, in Italia crescita piu' alta

(AGI) – Roma, 24 set. – L’agenzia internazionale di rating Moody’s mette in guardia il Governo dai rischi di un “impatto potenzialmente negativo” derivante dalla cancellazione delle tasse sulla casa. Questo perche’, spiegano in un comunicato, la tassa sulla casa rappresenta una “fonte stabile di entrate” e sarebbe anche “meno distorsiva” rispetto ad altre tasse.

Moody’s ha alzato le stime sul Pil dell’Italia, ora visto in crescita dello 0,7% nel 2015 (+0,5% secondo le previsioni precedenti) e dell’1,2% nel 2016 (+1% in precedenza). In una ‘credit opinion’ dedicata all’Italia, l’agenzia di rating sottolinea che “le possibilita’ di un rialzo del rating dell’Italia sono legate a un effettivo rafforzamento delle prospettive di crescita innescate dalle riforme di economia e lavoro” laddove un “peggioramento delle prospettive di crescita, una riduzione del surplus primario, peggiori condizioni di funding e significative ricapitalizzazioni di banche” potrebbero far scattare un declassamento. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.