TwitterFacebookGoogle+

Morte Luisa Bonello, il mistero si infittisce: “Testamento pronto da un anno”

Savona. Un testamento preparato un anno fa, uno ritrovato sul comodino la notte della morte. Se sia lo stesso o si tratti invece di due diversi, al momento, non è dato sapere, ma per gli amici di Luisa Bonello, quelli che con lei combattevano nella lotta alla pedofilia, l’esistenza di quel testamento non fa che infittire il mistero.

Un mese dopo la tragedia dello scorso 19 settembre, giorno in cui venne ritrovato il corpo senza vita del medico, il polverone mediatico sulla morte di via Genova è cessato. Ma in quel suicidio, secondo alcuni, ci sono ancora troppi punti oscuri. “Stiamo cercando, senza troppo clamore, di ricostruire almeno l’ultimo anno di vita di Luisa – racconta Francesco Zanardi, portavoce della Rete L’Abuso – e in questi giorni è emerso che un testamento lo aveva già fatto, circa un anno fa. Ma non sappiamo ancora se quello che ha in mano la procura sia lo stesso o un altro differente”.

Due possibilità, entrambe ugualmente insolite per Zanardi: “Se si tratta dello stesso testamento sarebbe stato inutile metterlo sul comodino – spiega – dato che era comunque già in casa, ed era già stato dato anche ad altre persone. Se invece si tratta di un testamento diverso, perché farne proprio quella sera uno nuovo se ce n’era già uno?”.

Un interrogativo che, insiste Zanardi, deve far riflettere. “Al momento non conosciamo il contenuto perché lo ha la procura, quindi dobbiamo aspettare che venga rilasciato per capire se è lo stesso redatto un anno fa oppure no. Se non lo fosse bisognerà allora analizzarne il contenuto: in realtà ci sono delle cose che da un anno a questa parte sarebbero potute cambiare nel testamento”.

I dubbi manifestati fin dall’inizio dai “compagni di battaglia” della donna (che hanno sempre considerato la tragedia alla stregua di un omicidio) non si sono dissipati. Anzi, si intensificano con il passare del tempo: “Più si va avanti più emergono fatti strani – conclude sibillino Zanardi – Abbiamo anche avuto del materiale che è arrivato da alcuni nostri avvocati, sparsi in tutta Italia, ai quali Luisa si era rivolta…”.

Andrea Chiovelli

Morte Luisa Bonello, il mistero si infittisce: “Testamento pronto da un anno”

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.