TwitterFacebookGoogle+

Morto a Pescara giovane salvato da macerie ad Amatrice

Pescara – Rimasto per alcune ore sotto le macerie della sua casa ad Amatrice, e’ morto dopo una settimana Filippo Sanna, 23 anni ancora da compiere. Il giovane, di origini nuoresi, recuperato dai soccorritori in stato comatoso, e’ deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Santo Spirito” di Pescara dove era stato trasportato in eliambulanza la mattina del 24 agosto, giorno della devastante scossa che ha colpito il centro Italia. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi a causa di diversi traumi. Nel crollo dell’abitazione era rimasta sepolta anche la sorella Irene di 16 anni ma non aveva riportato gravi conseguenze, cosi’ come il padre Filippo, rappresentante di commercio, che era stato solo medicato. Nessuna conseguenza, invece, per la madre della giovane vittima, Stefania Ciriello, medico condotto ad Amatrice e per l’altro fratello, Riccardo. Le vittime del sisma salgono dunque a 294. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.