TwitterFacebookGoogle+

Mosca, "mi ha ordinato Allah di decapitare la bambina" 

Mosca – La donna accusata dell’omicidio e decapitazione di una bambina di quattro anni a Mosca, Gyulchekhra Bobokulova, ha confessato il delitto dicendosi pentita e ha spiegato alla stampa di averlo fatto “perché lo ha ordinato Allah”. Portata questa mattina davanti ai giudici che hanno stabilito l’arresto cautelare fino al 29 aprile, la donna – 38 anni, di origine uzbeka – ha detto di non opporsi alla decisione del tribunale.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.