TwitterFacebookGoogle+

Moto impazzita sul parabrezza, automobilista muore nel Sassarese

(AGI) – Sassari, 18 set. – Un assistente capo della polizia penitenziaria, Augusto Bruno di 49 anni, e’ morto nel pomeriggio in un incredibile incidente stradale sulla quattro corsie Sassari-Alghero. L’uomo, originario di Simaxis nell’Oristanese, stava riportando una Fiat Bravo di servizio al carcere di Bancali, dove lavorava, proveniente dall’aeroporto di Fertilia. Era solo a bordo quando alle 17.05, all’altezza del bivio per l’Argentiera, una moto impazzita, proveniente dalla carreggiata opposta, ha scavalcato il guard-rail ed e’ piombata sulla sua auto, centrando in pieno il parabrezza. L’agente ha riportato gravissime ferite ed e’ morto immediatamente dopo l’incidente, nonostante un tentativo di rianimazione dell’equipe del 118 intervenuta sul posto insieme ai Vigili del fuoco, che hanno estratto la vittima dalle lamiere, e alla Polizia Stradale di Sassari che procede per i rilievi. E’ ancora da chiarire la dinamica iniziale dell’accaduto: probabilmente il conducente della moto, che ha riportato ferite non gravi, e’ entrato in contatto con un mezzo mentre si dirigeva in direzione Alghero, finendo sull’asfalto ma perdendo il controllo della moto che ha scavalcato i divisori, per poi finire sulla Bravo che arrivava dalla parte opposta. Il conducente della moto, che sara’ sentito dagli investigatori, e’ tuttora in ospedale. La strada statale 291 e’ stata chiusa dall’Anas in direzione Sassari in corrispondenza del km 11, all’altezza di Olmedo. Il traffico, deviato sulla ex SS 291, ha subito rallentamenti. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.