TwitterFacebookGoogle+

Mozambico: al via progetto per nuova pipeline da 2.600 Km

(AGI) – Maputo, 2 mar. – Compagnie pubbliche e private di Mozambico, Sud Africa e Cina hanno firmato un accordo di cooperazione per la costruzione di una nuova pipeline da 2.600 chilometri. Il costo dell’infrastruttura e’ stimato in 6 miliardi di dollari. Le compagnie coinvolte sono le mozambicane National Hydrocarbon Company e Profin Consulting, la sudafricana Sacoil e la cinese China Petroleum Pipeline Bureau controllata da Cnpc.
La nuova conduttura, dal diametro piu’ largo di quella esistente, trasportera’ il gas naturale estratto nel bacino di Rovuma, nel nord del Paese, all’hub industriale di Gauteng, in Sud Africa e aiutera’ Pretoria a soddisfare la crescente domanda di elettricita’. La pipeline rifornira’ anche le regioni del Mozambico attraversate e altri Paesi della Comunita’ di sviluppo sud-africana, come Malawi, Zambia, Zimbabwe, Botswana, Lesotho e Swaziland. (AGI)
Moy/Mau

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.